Home Milan News Milan, Mihajlovic: “Balotelli e Menez titolari. Berlusconi? Rapporto da uomini”

Milan, Mihajlovic: “Balotelli e Menez titolari. Berlusconi? Rapporto da uomini”

Sinisa Mihajlovic (foto acmilan.com)
Sinisa Mihajlovic (foto acmilan.com)

Dopo la vittoria contro il Torino di sabato sera, il Milan si prepara a tornare in campo domani contro l’Alessandria per la semifinale di ritorno di Coppa Italia. I rossoneri vivono un buon momento di forma e conquistare la finale della competizione potrebbe aumentare ancor di più il morale di tutta la squadra.

Sinisa Mihajlovic è intervenuto nella consueta conferenza stampa di vigilia. Ecco, di seguito, le sue dichiarazioni in vista della sfida di domani sera in Coppa Italia.

ALESSANDRIA. Sinisa inizia parlando ovviamente della partita di domani: “Abbiamo la possibilità di andare in finale, ci sarà possibilità per qualcuno dei miei giocatori di cominciare dal primo minuto. Tutti ci teniamo tantissimo e mi aspetto da tutti una grande prestazione. Adesso stiamo bene e sappiamo cosa fare, lottare e soffrire”.

FORMAZIONE. Mihajlovic ci rivela già un’importante notizia in merito alla formazione: “Ci manca solo il cambiare passo e mi aspetto molto da chi ha giocato meno come Mario e Jeremy, giocatori di qualità che devono sfruttare le occasioni. Domani giocheranno. Non sono ammessi cali di tensione. Vincendo questa partita abbiamo la possibilità di vincere il primo trofeo, dobbiamo sfruttarlo al massimo. Vincendo con l’Alessandria vai in finale e puoi vincere un trofeo, noi la prepariamo e cerchiamo di tenere la concentrazione alta. Sicuramente non stanno tutti nella stessa condizione. Vediamo per Jose Mauri, abbiamo ancora la rifinitura”.

MIGLIORAMENTI. Il Milan è in buon momento di forma, ma per Mihajlovic c’è ancora qualcosa da migliorare: “E’ difficile che io mi accontento, voglio sempre migliorarmi. Io guardo quello che chiedo ai miei attaccanti e guardo la prestazione in generale. Anche domenica avevamo qualche possibilità di tirare in campo e non abbiamo tirato. Dobbiamo avere più fiducia e coraggio per tirare. Siamo una delle squadre che tira più in porta, statistiche della Federazione”.

FIDUCIA. Dopo tanto lavoro e fatica, Mihajlovic è riuscito a conquistare la fiducia di tutti, da società ai tifosi. E questo non può fare altro che piacere: “Mi piace avere la fiducia di tutti, il lavoro paga e adeso i risultati si vedono. Non abbiamo fatto ancora nulla per ora, siamo sesti, e dobbiamo pensare partita dopo partita. Dopo l’Alessandria avremo quattro giorni per preparare la trasferta di Sassuolo ma se ne parlerà dopo la sfida di domani. E’ tutto merito di questi ragazzi che dopo un momento di difficoltà ne stanno uscendo fuori”.

SAN SIRO. Contro il Torino non si è visto il pubblico delle grandi occasioni. Domani invece ci saranno tanti tifosi ospiti: “Ci saranno tantissimi bambini domani e 15mila tifosi dell’Alessandria. Noi dobbiamo concentrarci sulla partita, sono sicuro che in caso di finale lo stadio sarà pieno”.

BALOTELLI E MENEZ. Mario Balotelli e Jeremy Menez sono rientrati da diverse settimane, ma la condizione fisica di entrambi non è dei migliori. Sinisa si aspetta delle risposte importanti domani: “Stanno meglio sia Mario che Jeremy, giocatori di qualità che per infortuni sono stati a lungo fuori. Domani qualcuno di loro potrà dimostrare a me che possono giocare. Bisoga parlare sul campo e dimostrare di poter giocare dal primo minuto”.

BERLUSCONI. Mihajlovic ribadisce, ancora una volta, che ha un ottimo rapporto con Silvio Berlusconi: “Con il Presidente ho un bel rapporto schietto, da uomini. Non si può andare sempre d’accordo ma fino ad oggi io ascolto tutto e da allenatore faccio le mie scelte e lui non mi ha mai imposto nulla, dandomi piena fiducia. Il mio e suo obiettivo è rendere la squadra al massimo”.

 

Redazione MilanLive.it