Finalmente Jeremy! Il Milan si coccola un ritrovato Menez

Jeremy Menez segna il secondo gol (©getty images)
Jeremy Menez segna il secondo gol (©getty images)

San Siro torna ad applaudirlo praticamente un anno dopo. L’ultima volta fu il 21 marzo 2015, una doppietta al Cagliari in campionato che ne confermava le straordinarie doti da leader offensivo nel Milan di Pippo Inzaghi. Ieri altre due reti davanti al proprio pubblico, che lo ha aspettato per mesi ed è tornato ad elogiarlo ed a portargli fortuna.

Jeremy Menez ha terminato il suo calvario tra operazioni e riabilitazioni varie con una serata magica, forse un po’ troppo semplice per i suoi gusti, ma l’ideale per riprendersi un posto nel cuore dei tifosi e nelle gerarchie della squadra rossonera. L’Alessandria viene punita già due volte nel primo tempo, prima con un diagonale precisissimo, poi con un tocco ravvicinato su assist di Andrea Poli, ringraziato come se gli avesse donato un organo vitale.

La Gazzetta dello Sport parla di un Menez al settimo cielo nel post-partita, pronto a scalare anche le gerarchie dell’attacco, ora che M’Baye Niang è k.o. e che Mario Balotelli continua a non convincere: “Una serata bellissima per me, la aspettavo da tanto dopo aver passato un periodo tosto, ho avuto anche brutti pensieri ma il Milan mi è stato molto vicino. Non sono ancora al top ma posso migliorare e dare una mano anche in vista del campionato. Io meglio di Balotelli? Ma no, siamo andati tutti bene“. Il genio di JM7 è pronto ad esplodere di nuovo.

 

Redazione MilanLive.it