Ibrahimovic, futuro ancora incerto: “Può succedere di tutto”

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – C’è ancora molto mistero attorno al futuro di Zlatan Ibrahimovic, in scadenza di contratto con il Paris Saint-Germain al termine di questa stagione. L’attaccante svedese ex Milan, con ogni probabilità, non rinnoverà l’accordo con i parigini, anche se le sorprese sono sempre dietro l’angolo.

In molti hanno avanzato le ipotesi Cina o Major League Soccer, ma il suo obiettivo sembra essere la Premier League. Quello inglese è un campionato che non ha mai avuto la possibilità di giocare; potrebbe farlo ora, a 34 anni, forse per la sua ultima esperienza in carriera prima di appendere le scarpe al chiodo.

Calciomercato Milan, le parole di Ibrahimovic

Stando alle recenti indiscrezioni di calciomercato, su Ibrahimovic è davvero molto forte il pressing del Manchester United, che probabilmente sarà allenato da José Mourinho a partire dal prossimo anno. Ma lo svedese non si sbilancia ancora: “Può accadere di tutto. In estate metterò tutte la carte sul tavolo e poi prenderò la mia decisione – ha detto ai microfoni del media svedese WeekendCi saranno tante occasioni. Io l’ho sempre detto, finirò la mia carriera al top“. Insomma, le idee sono ancora tutt’altro che chiare. Per ora è concentrato sulla Champions League e sul quarto di ritorno da giocare contro il Manchester City.

Intanto Louis van Gaal, attuale allenatore dei Red Devils, ha mantenuto le distanze dall’argomento: “Non posso dire nulla in merito. Penso che è incredibile quello che sta facendo“, le parole del tecnico olandese riportate da The Guardian. “Ho visto la partita contro il Manchester City, ed è stata una grande delusione per me, perché avrebbe dovuto segnare due volte, almeno“.

Il futuro di Van Gaal allo United sembra essere già scritto. La squadra è reduce da una stagione fallimentare, soprattutto dopo tutti i soldi spesi in estate. L’addio è quasi certo, ma sul successore c’è ancora qualche dubbio. Mourinho primo candidato, e accoglierebbe Ibrahimovic a braccia aperte. Per il Milan, competere con società di questo calibro, è praticamente impossibile. Ma ribadiamo: le sorprese, quando ci sono Ibra e Mino Raiola di mezzo, son sempre dietro l’angolo…

 

Redazione MilanLive.it