Berlusconi, lettera ai tifosi: “Il mio amore per il Milan non si discute”

Silvio Berlusconi
Silvio Berlusconi (foto acmilan.com)

Molto discussa la scelta di Silvio Berlusconi di cambiare allenatore a sei giornate dal termine; i tifosi del Milan, nella stragrande maggioranza, hanno criticato la decisione dell’esonero di Sinisa Mihajlovic e la successiva promozione di Cristian Brocchi come nuovo traghettatore ad interim.

Per spiegare i motivi della propria scelta, Berlusconi stesso ha pubblicato sulla sua pagina Facebook ufficiale una lettera aperta ai tifosi rossoneri, in cui si giustifica e chiarisce di non mettere in dubbio il suo impegno nel club:

“Cari amici rossoneri, la decisione di affidare il Milan a Cristian Brocchi ha suscitato molte discussioni. Tutte le opinioni sono legittime, naturalmente: questa scelta, dettata dal mio senso di responsabilità, è, come ogni altra scelta, liberamente criticabile da chiunque. Quello che però non posso condividere è il fatto che si metta in discussione il mio amore per il Milan. Io sono da sempre innamorato del Milan e le scelte che ho compiuto in trent’anni di presidenza sono sempre state esclusivamente nell’interesse del Milan e di tutti i suoi innamorati. Io rivendico con orgoglio tutte le mie scelte dalla prima all’ultima, e cioè quella di correggere, con il cambio dell’allenatore, un trend di gioco non all’altezza della storia dell’A.C. Milan perché, diciamolo chiaro, al di là dei risultati, non abbiamo mai visto il Milan giocare così male. A questo scopo non ora ma a fine stagione, valutando i risultati concreti di questa scelta, potremo assumere le decisioni migliori nell’interesse del nostro Milan”.

 

Redazione MilanLive.it