Donadoni snobba il Milan: “Certe domande non me le pongo”

Roberto Donadoni
Roberto Donadoni (©Getty Images)

Roberto Donadoni sembra proprio non ipotizzare un suo futuro sulla panchina del Milan. Appare strano che un tecnico valido e di categoria come lui non sia mai stato preso in considerazione da Silvio Berlusconi e compagnia, nonostante la volontà conclamata del club rossonero di affidarsi spesso ad ex bandiere anche per la panchina.

Donadoni stesso, durante un’intervista alla rivista Undici, ha voluto parlare soltanto del suo presente al Bologna, non disdegnando un futuro ritorno in Nazionale. Il bergamasco, che calcisticamente ha fatto le fortune del Milan di Sacchi prima e Capello poi, sembra snobbare l’ipotesi rossonera anche per il futuro: “Perché non sono finito ad allenare il Milan? Sono domande che neanche mi pongo. Lo farò, se si presentasse l’occasione, rispondendo a chi di dovere“.

Un laconico commento di Donadoni che forse sperava in una chiamata del Milan dopo l’esperienza positiva di Parma, che lo ha visto onorare con dignità la stagione scorsa nonostante la situazione disastrosa del club ducale. Ma i rossoneri hanno puntato su Sinisa Mihajlovic, ed ora pagano le conseguenze della scelta, con Donadoni che a Bologna invece sta facendo ottime cose.

 

Redazione MilanLive.it