José Mauri
José Mauri (©Getty Images)

Il Milan lunedì va di scena al Marcantonio Bentegodi di Verona contro l’Hellas e cercherà di conquistare i tre punti dopo il deludente pareggio di San Siro contro il Carpi.

Cristian Brocchi dovrà fare i conti con le assenze per squalifica di Alex e Mario Balotelli, senza dimenticare gli infortunati M’Baye Niang e Andrea Bertolacci. Dovrebbe recuperare Luiz Adriano dai problemi intestinali che gli hanno fatto saltare l’ultima partita.

L’allenatore rossonero riproporrà il modulo 4-3-1-2, anche se stanno sorgendo dei dubbi in merito alla capacità di questa squadra di interpretarlo e non a caso Sinisa Mihajlovic lo abbandonò a inizio stagione.

In difesa ci potrebbero essere ben due novità: l’inserimento di Mattia De Sciglio al posto di Luca Antonelli a sinistra e l’affiancamento di Philippe Mexes ad Alessio Romagnoli al centro della difesa. Il francese dopo tanto tempo può tornare titolare, ma c’è comunque un ballottaggio con Cristian Zapata da superare. Anche a centrocampo qualcosa cambierà. Innanzitutto rientrerà Juraj Kucka dalla squalifica, mentre l’altro posto da mezzala può andare a José Mauri. Il talento italo-argentino ha ben figurato in Milan-Carpi e Brocchi pare intenzionato a concedergli ulteriore fiducia.

Per la posizione di trequartista, invece, bocciato Kevin Prince Boateng. Avrebbe dovuto essere riproposto Giacomo Bonaventura, ma visto il suo infortunio non escludiamo che possa essere rilanciato Keisuke Honda. In attacco confermato Carlos Bacca, nonostante l’episodio avvenuto in occasione del cambio nell’ultimo match. La sua spalla dovrebbe essere Jeremy Menez. Chance importante per l’ex PSG, apparso sottotono quando è subentrato proprio al colombiano contro il Carpi.

Nell’Hellas Verona di Luigi Delneri modulo equilibrato 4-4-2. Squalificato Suprayen e Federico Viviani, da valutare invece le condizioni di Fares, Ionita e Luca Toni. In campo ci saranno gli ex rossonero Michelangelo Albertazzi, impiegato da terzino sinistro, e Giampaolo Pazzini. Juanito Gomez sarà la spalla del Pazzo in attacco. Partirà dalla panchina Urby Emanuelson, altro giocatore transitato da Milanello.

 

HELLAS VERONA (4-4-2): Gollini; Pisano, Bianchetti, Moras; Albertatti; Wszolek, Marrone, Greco, Rebic; Gomez, Pazzini

MILAN (4-3-1-2): Donnarumma; Abate, Mexes (Zapata), Romagnoli, De Sciglio; Kucka, Montolivo, Mauri; Honda; Menez, Bacca

 

Redazione MilanLive.it