Cristian Brocchi
Cristian Brocchi (acmilan.com)

Un’emergenza dettata non solo dagli infortuni o dalle squalifiche, ma anche dallo stato di forma di alcuni calciatori del Milan, che nelle ultime prove di campionato hanno deluso sprecando chance importanti di tornare ad essere protagonisti all’interno del club almeno per il finale di stagione. Secondo il Corriere dello Sport, il tecnico Cristian Brocchi si ritrova costretto a ridisegnare il suo Milan, non tanto tatticamente bensì a livello di scelte. La trasferta di Verona sarà emblematica in tal senso.

Out per infortunio i vari Bertolacci, Bonaventura e Niang, a cui si uniscono le squalifiche di Alex e Balotelli, tutti elementi titolari o presunti tali che non potranno dare una mano nella delicata sfida del ‘Bentegodi’. Si sono praticamente auto-esclusi anche i deludenti Andrea Poli e Kevin Prince Boateng, insufficienti o comunque poco idonei per interpretare il 4-3-1-2 che mister Brocchi vuole mettere in campo in questo finale di stagione. Ecco perché saranno più sorprendenti del solito le scelte nell’undici titolare che scenderà in campo contro un Hellas ultimo in classifica e destinato alla retrocessione.

Si rivedranno calciatori come Cristian Zapata, Mattia De Sciglio e Keisuke Honda, che nelle ultime settimane erano finiti nel dimenticatoio per scelta tecnica. Sarà l’opportunità per il giovane Jose Mauri di farsi notare e capire se sia già pronto per il Milan oppure soltanto un elemento di talento ma senza l’indole necessaria. Infine chance per Jeremy Menez, che giocò titolare a Verona già contro il Chievo quasi due mesi fa, con risultati decisamente infelici. Una rivoluzione necessaria ed obbligata che si spera dia i suoi frutti.

 

Redazione MilanLive.it