Giacomo Bonaventura e Paul Pogba (©Getty Images)
Giacomo Bonaventura e Paul Pogba (©Getty Images)

Almeno una decina di giorni di stop per Giacomo Bonaventura, il jolly di centrocampo del Milan che salterà sicuramente la gara di domani a Verona e con molta probabilità anche quella del 1 maggio in casa contro il Frosinone. La lesione alla coscia rimediata dopo il match contro il Carpi tolgono a mister Cristian Brocchi la possibilità di schierare sulla trequarti il talentuoso e indispensabile centrocampista, capace di ricoprire vari ruoli in campo.

Secondo quanto scrive oggi Tuttosport, l’infortuno di Bonaventura è meno grave del previsto, una piccola lesione che come già detto lo costringerà al forfait per almeno due gare di campionato. Ma entro metà maggio il numero 28 del Milan tornerà a pieno ritmo, chiudendo la stagione da titolare. Non è dunque a rischio affatto la sua presenza nel match più importante, quello del 21 maggio prossimo contro la Juventus, valido per la finalissima secca di Coppa Italia che si disputerà a Roma in campo neutro.

Intanto Brocchi studia dei modi per sostituire Bonaventura nel proprio scacchiere tattico già da domani pomeriggio al Bentegodi: insistendo con il 4-3-1-2, il Milan potrebbe puntare sul redivivo Keisuke Honda, che si sposterà dalla fascia al centro del campo tornando nel suo vecchio ruolo di trequartista. Mentre in mediana si avvicina l’esordio da titolare in A con la maglia rossonera per l’ex Parma José Mauri.

 

Redazione MilanLive.it