Verona-Milan (©Getty Images)
Verona-Milan (©Getty Images)

Archiviata la 35.a giornata di Serie A, vergognosa sconfitta del Milan contro il quasi retrocesso Hellas Verona: i rossoneri non concretizzano il vantaggio siglato da Jeremy Menez e si fanno rimontare nel secondo tempo. A segno Giampaolo Pazzini su rigore per fallo di mano di Romagnoli (penalty inesistente perché il difensore rossonero è stato spinto), nel finale di match è Siligardi a segnare su una splendida punizione. Incolpevole Gianluigi Donnarumma che fino a quel momento aveva tenuto a galla la squadra.

Marcatori: 20′ Menez, Pazzini, Siligardi.

Ammoniti: Albertazzi, Zapata, José Mauri.

Espulsi: /

UOMO PARTITA MILANLIVE: Gianluigi Donnarumma !!

HELLAS VERONA: Gollini 5,5; Pisano 6, Bianchetti 6, Moras 6,5, Albertazzi 6; Wszolek 5 (Dal 61′ Gomez 6), Marrone 6,5, Ionita 6,5, Rebic 5 (Dal 38′ Romulo 6); Pazzini 6,5 (Dal 77′ Checchin 6,5), Siligardi 7. Allenatore: Luigi Del Neri. A disposizione: Coppola, Marcone, Gilberto, Samir, Checchin, Emanuelson, Furman, Greco, Romulo, Jankovic, Juanito Gomez.

MILAN: Donnarumma 7; Abate 5, Zapata 4,5, Romagnoli 4,5, De Sciglio s.v. (Dal 34′ Antonelli 5); Kucka 4,5, Montolivo 4, J.Mauri 5 (Dal 77′ Luiz Adriano 4,5); Honda 5; Bacca 4, Menez 4. Allenatore: Cristian Brocchi. A disposzione: Abbiati, D. Lopez, Antonelli, Calabria, De Santis (44), Mexes, Ely, Locatelli, Poli, Boateng, Luiz Adriano, Vido (62).

Verona-Milan: le pagelle dei rossoneri

Donnarumma 7: salva il Milan con interventi straordinari per tutto il match, nulla può sui due gol avversari.

Abate 5: mai decisivo in fase offensivo, qualche buon intervento in difesa.

Zapata 4,5: molti, troppi alti e bassi per il colombiano durante tutto il match. Difficile fare affidamento su di lui con un rendimento così altalenante.

Romagnoli 4,5: prestazione molto negativa anche per il giovane difensore milanista. Poco aiutato dal compagno di squadra che è altrettanto indeciso in certe situazioni del match. Viene sempre sovrastato nel gioco aereo dal diretto avversario.

De Sciglio s.v.: si fa male nei primi minuti di gara ed è costretto a lasciare il campo. (Dal 34′ Antonelli 5: entra a partita in corso, qualche buona giocata in attacco nel primo tempo, ma i compagni non ne approfittano. Poco cattivo e deciso in fase di non possesso).

Kucka 4,5: assente ingiustificato durante tutto il match. Regala in un paio di occasioni il pallone agli avversari in fase di costruzione.

Montolivo 4: indecorosa anche la sua prova. Troppi passaggi sbagliati, anche quelli semplici in orizzontale. Non incide mai positivamente sulla fase di costruzione, sbagliando clamorosamente sempre la verticalizzazione per Bacca.

José Mauri 5: uno dei pochi a prendersi la responsabilità di ricevere e giocare in avanti il pallone, ma non basta. (Dal 77′ Luiz Adriano 5: inutile il suo ingresso in campo).

Honda 5: corre per tutto il campo ma serve a poco. Qualitativamente parlando la sua prestazione è insufficiente.

Menez 4: il gol e nulla più. Dopo poco più di un anno, torna a segnare in Serie A. Approfitta della respinta di Gollini sul tiro di Honda e insacca facilmente in rete. Nella ripresa cala incredibilmente il suo apporto all’azione offensiva, va vicino al gol ma Pisano salva in scivolata. Sempre in difficoltà ogni volta che deve puntare il diretto avversario: condizione fisica ancora deprimente.

Bacca 4: fa parlare di se principalmente per la rabona tentata nel corso del secondo tempo e parata con estrema facilità da Gollini. Se avesse provato a tirare con il sinistro o servire i due compagni meglio posizionati in area, i rossoneri si sarebbero potuti portare sull’1-2. Incredibile anche il contropiede che fallisce poco prima del gol di Siligardi.

All. Brocchi 4: una delle peggiori prestazioni della storia del Milan. Dopo aver chiuso il primo tempo immeritatamente in vantaggio, la squadra nella ripresa crolla inesorabilmente non riuscendo a rispondere in alcun modo al pareggio avversario. Adesso è davvero a rischio il sesto posto…

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it