Javier Hernandez
Javier Hernandez (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Sconfitto e umiliato in quel di Verona, il Milan si ritrova costretto ad una vera e propria rivoluzione nella prossima estate. Con la speranza che il presidente Silvio Berlusconi possa mettere da parte il sentimento e decidere di vendere le quote di maggioranza alla cordata cinese interessata, in modo tale da mettere le basi magari per un nuovo ciclo. In caso contrario, difficilmente ci sarà un rinforzamento della rosa concreto, perché Adriano Galliani sarebbe costretto a cercare calciatori a poco prezzo o comunque acquisti in prestito con diritto di riscatto. Sembra impossibile, infatti, che l’ex Premier metta a disposizione dell’amministratore delegato lo stesso budget di un anno fa.

Calciomercato Milan, la rivelazione di Hernandez

Nell’ultima sessione estiva di calciomercato, infatti, il Milan fu grande protagonista con più di 100 milioni spesi. Nonostante questo, la squadra non ha mantenuto le aspettative e mai, nel corso del campionato, ha lottato concretamente per il terzo posto (obiettivo di inizio anno). Ci voleva molto di più, soprattutto in alcune zone del campo. Non in attacco, dove Carlos Bacca ha comunque mantenuto un buon livello di prestazioni (15 gol in campionato) per quasi tutta la stagione. Qualche difficoltà in più per Luiz Adriano, e non solo per colpa sua.

Prima di mettere le mani sul colombiano e il brasiliano, i rossoneri avevano provato ad acquistare anche Javier Hernandez, ex attaccante di Manchester United e Real Madrid e attualmente in forza al Bayer Leverkusen. In un’intervista ai microfoni della Gazzetta dello Sport, il bomber messicano ha rivelato: “La A è un torneo di alto livello, non la escludo. In estate mi hanno cercato in Italia Juve, Inter, Milan, Lazio e Roma. Ho scelto il Bayer per la Champions e mi ha fatto sentire desiderato. Erano convinti che con me avrebbero potuto fare un torneo migliore, m’hanno gratificato“.

 

Redazione MilanLive.it