Gabriel Paletta
Gabriel Paletta (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Gabriel Paletta sta facendo una buona stagione con l’Atalanta. Prima dell’infortunio di qualche settimana fa, era il titolare inamovibile della squadra allenata da Edy Reja. Addirittura nell’ultimo match giocato proprio contro il Milan qualche settimana fa ha praticamente annullato Carlos Bacca non concedendogli praticamente azioni da gol e permettendo alla sua squadra di vincere la partita. Il difensore italo-argentino è arrivato in prestito la scorsa estate, e a fine stagione si dovrà decidere il suo futuro. L’argentino ha da poco compiuto 30 anni, ma le sue prestazioni negli ultimi mesi potrebbero spingere la Dea a fare un’offerta per l’acquisto a titolo definitivo. Dal canto suo il club di via Aldo Rossi è incerto sul futuro societario, dunque al momento tale situazione appare in stand-by.

Calciomercato Milan, Paletta parla del suo futuro

Intervistato dai colleghi de L’eco di Bergamo, il difensore ha parlato anzitutto del suo infortunio che lo costringerà a stare fuori in questo finale di stagione: “Mi dispiace perché mi ero già fatto male a gennaio e sono stato costretto a stare fuori. Speravo di finire al meglio la stagione e invece mi è successo questo infortunio, ci sono comunque giocatori all’altezza e in grado di portarci gli ultimi punti”.

Sul suo futuro invece ha riferito: “La possibilità di rimanere penso che ci sia, non dipende solo da me: questo è un prestito secco e devo tornare al Milan, poi può succedere di tutto e magari se ne riparlerà di nuovo prima della fine del mercato prossimo. Se non dovessi rimanere al Milan l’Atalanta sarà la mia prima scelta, ma tutto dipende da cosa vuole fare il Milan, se vendermi o tenermi: naturalmente mi piacerebbe partire già dal ritiro con la squadra con cui farò la stagione”. Il nerazzurro lascia le porte aperte per un suo ritorno all’Atalanta, ma tutto dipenderà principalmente dal club rossonero. A meno che i bergamaschi non vogliano investire qualche milione per l’acquisto del giocatore, ma è un’opzione al momento parecchio improbabile.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it