Xu Jiayin
Xu Jiayin (©Getty Images)

In questi giorni a tenere banco è il tema relativo alla cessione del Milan a una cordata cinese la cui composizione non è ancora chiara. Dall’Alibaba Group sono filtrate delle smentite, seppur non attraverso un vero e proprio comunicato ufficiale, mentre Hutchison Whampoa a noi di MilanLive.it ha negato ogni interesse per il club.

Chi non ha ancora smentito è Robin Li, fondatore del motore di ricerca Baidu, ma anche l’Evergrande Real Estate Group. Proprio quest’ultimo, fondo immobiliare cinese proprietario della maggioranza del Guangzhou che fu allenato da Marcello Lippi, sembra il nome forte del consorzio di investitori. Il Corriere dello Sport lo ha detto per primo e oggi conferma, aggiungendo che con lui in questo affare ci sono anche altri 4-5 gruppi finanziari molto importanti presenti in Cina.

Si tratta dunque di una maxi-cordata di miliardari, secondo quanto asserisce il noto quotidiano sportivo italiano. L’offerta complessiva per l’acquisto del Milan è da 700-720 milioni di euro e le garanzie economiche sono state fornite già da questi investitori, i quali hanno presentato anche un piano di rilancio del marchio con operazioni tecniche (acquisti nel calciomercato) e di marketing importanti.

Lunedì dovrebbe esserci la firma del contratto preliminare, che prevede la due diligence (controllo dei conti) finale e una scadenza per il closing. Il 70% delle quote dovrebbe subito passare in mani cinesi, mentre il restante 30% lo sarà nel giro di un anno.

 

Redazione MilanLive.it