Manuel Pellegrini
Manuel Pellegrini

Crescono i dubbi sul futuro della panchina del Milan; la squadra rossonera è sempre più convinta di cambiare ancora allenatore, nonostante la scelta di Cristian Brocchi fosse stata eseguita fondamentalmente come scommessa a lungo raggio, ovvero se il giovane tecnico ex Primavera avesse convinto con gioco e risultati avrebbe avuto poi la grossa chance di essere riconfermato.

Ad oggi non si scarta ancora nessuna ipotesi, come riporta la Gazzetta dello Sport, ma già due nomi caldi per la panchina sono da mettere da parte: prima Eusebio Di Francesco ha allontanato tutti i rumors sul proprio conto scegliendo il rinnovo triennale con il Sassuolo, poi Marcello Lippi che ha fatto sapere di voler dare il proprio consenso al ruolo di supervisore tecnico della Nazionale italiana propostogli giorni fa dal presidente federale Carlo Tavecchio.

Chi resta dunque in lizza? Salgono le quotazioni di Manuel Pellegrini, esperto allenatore cileno del Manchester City, che dopo la fine di questa stagione lascerà sicuramente la Premier League e potrebbe decidere di affrontare l’esperienza rossonera. Pellegrini piace per l’esperienza, la maturità e il gioco offensivo proposto sempre nei suoi anni tra Villarreal e City. Gli altri nomi ancora in ballo sono quelli di Paulo Sousa e Vincenzo Montella, entrambi difficili da ingaggiare visto che sono attualmente sotto contratto con due club come Fiorentina e Sampdoria che difficilmente li lasceranno partire senza conseguenze contrattuali.

 

Redazione MilanLive.it