Gianluigi Donnarumma
Gianluigi Donnarumma (©getty images)

Rendere omaggio al 1° maggio, festa dei lavoratori, con un pomeriggio da spettatore non pagante. Gianluigi Donnarumma spera di passare una domenica tranquilla dopo tanti, troppi straordinari senza aiuti dai sindacati. Il giovanissimo portiere del Milan sta facendo nettamente più del previsto, salvando la faccia alla sua squadra in svariate occasioni, e quando non ci riesce neanche lui vuol dire che la barca merita di affondare, come nel flop di Verona.

La Gazzetta dello Sport elogia Donnarumma, che proprio contro l’Hellas lunedì scorso fu in grado di salvare in più occasioni la porta rossonera con interventi eccellenti, senza dimenticare la super-parata su Marco Crimi nel finale di Milan-Carpi, senza la quale i rossoneri sarebbero usciti da San Siro sconfitti da una matricola non così imbattibile. Mister Cristian Brocchi ieri in conferenza lo ha elogiato pubblicamente: “Portai Gigio negli Allievi e poi in Primavera, mi criticarono per averlo fatto giocare al Viareggio. Fece qualche errore e tutti a dire che lo avevo bruciato, ma piuttosto dico che bisogna dare ai giovani la possibilità di sbagliare. Ora tutto il mondo ce lo invidia“.

Intanto si sollevano le quotazioni di Donnarumma per la Nazionale maggiore; l’infortunio di Mattia Perin apre una casella per il terzo portiere e il classe ’99 del Milan rischia di effettuare il doppio salto verso gli Europei in maniera improvvisa ma meritata. A livello di prestazioni e media voto è uno dei migliori estremi difensori del campionato, senza alcun dubbio.

 

Redazione MilanLive.it