Manuel Pellegrini (Getty Images)
Manuel Pellegrini (Getty Images)

Il Milan, dopo la finale di Coppa Italia del prossimo 21 maggio, dovrà decidere l’allenatore della prossima stagione. Cristian Brocchi non sta convincendo per nulla, e il 3-3 di ieri contro il Frosinone non ha fatto altro che alimentare il malcontento nei suoi confronti. Si ha la sensazione, però, che la finale contro la Juventus sarà parecchio decisiva. Quindi bisogna aspettare ancora un po’ prima di avere un quadro della situazione più chiaro.

Intanto però i nomi diminuiscono perché le alternative cominciano a mancare. Eusebio Di Francesco ha rinnovato con il Sassuolo, mentre Marcello Lippi è stato scelto da Carlo Tavecchio come responsabile delle varie selezioni nazionali. Resta Roberto Donadoni, che ha più volte espresso il desiderio di rimanere in quel di Bologna. L’ultimo nome è quello di Manuel Pellegrini, che lascerà il Manchester City a fine anno, sostituito da Pep Guardiola. Adriano Galliani, prima del match contro il Frosinone, aveva smentito l’interesse.

Intanto l’allenatore cileno, intervisto dal Mundo Deportivoha così parlato del suo futuro: “Cerco un progetto con le risorse e le condizioni giuste di lavoro. Il campionato italiano mi piace molto“. Non ha escluso, però, un possibile ritorno in Spagna.

 

Redazione MilanLive.it