Silvio Berlusconi
Silvio Berlusconi (foto acmilan.com)

Ancora incerto il futuro societario rossonero. Silvio Berlusconi non è ancora del tutto convinto a cedere il Milan, ma ogni giorno di più sembra convincersi. Fininvest preme per la cessioni, ma l’ultima parola dovrà essere del presidente. La sensazione è che nei prossimi giorni ci possano essere risvolti concreti che porterebbero ad una svolta epocale. Dopo 30 anni di dominio berlusconiano, potrebbero subentrare i cinesi. Sono loro gli investitori maggiormente interessati. Di questo ha parlato Enrico Cerruti, intervenuto a Sky Sport 24: “Sembra sia tutto pronto, ma manca la cosa più importante: il sì di Berlusconi. La risposta però dovrebbe arrivare tra domani e giovedì: nulla di vincolante comunque, ma sarebbe il primo step per una trattativa esclusiva di un mese con il consorzio cinese. Qualora ci fosse un’ulteriore step, a quel punto diventerebbe tutto vincolante”.

Se dal punto di vista della società ci sono parecchi punti interrogativi, la squadra non sta per nulla meglio. Anzi, la situazione è parecchio critica visto il sorpasso del Sassuolo che ha relegato a due partite dalla fine i rossoneri al settimo posto. In questo momento gli uomini di Cristian Brocchi sarebbero fuori dai preliminari di Europa League: “Non è per nulla facile per Brocchi ma lo sapeva. La sua era una missione quasi impossibile, ovvero essere confermato. Adesso è davvero difficile, soprattutto dopo i risultati contro Carpi, Verona e Frosinone (solo due punti ottenuti, ndr). Non è da escludere che rimanga ma è difficile, vista anche la possibilità di una nuova presidenza. Sostitui? Montella è tra i favoriti. Ma il mercato dovrebbe comunque farlo ancora l’attuale dirigenza – conclude Cerruti -, anche se ci fosse un cambio a livello societario”.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it