Europa League
Europa League (©Getty Images)

La Curva Sud Milano, il più noto nucleo del tifo organizzato rossonero, tramite un comunicato ufficiale ha accusato il club di non voler prendere parte alla prossima Europa League passando per i preliminari estivi, perché nello stesso periodo (fine luglio) c’è la tournée negli Stati Uniti e dunque la società preferirebbe questa.

In pratica il Milan, secondo questi tifosi, si starebbe auto-sabotando per non arrivare sesto e dover quindi rinunciare ai 3,5 milioni di euro che garantisce la partecipazione alla International Champions Cup 2016.

Il Corriere dello Sport, però, spiega che è difficile pensare che ciò sia vero. Infatti nel complesso l’Europa League garantisce maggiori ricavi rispetto a quelli garantiti dalla tournée americana. Inoltre per questioni di immagine stare fuori dalle coppe europee sarebbe negativo.

Tuttosport fa sapere che la società non intende rinunciare ai soldi della seconda più importante competizione UEFA per club e pertanto punta sia a riprendersi il 6° posto in campionato che a vincere la Coppa Italia. Ovviamente la via preferibile è quella di vincere il trofeo nazionale, fatto che darebbe ai rossoneri l’accesso diretto ai gironi e dunque la possibilità di giocare l’International Champions Cup 2016 negli Stati Uniti. Si andrebbero così ad incassare i 3,5 milioni per quel torneo amichevole e successivamente i soldi dell’Europa League.

Per quanto riguarda i ricavi della seconda, per la stagione 2015/2016 i riferimenti sono i seguenti:

– accesso al girone eliminatorio 2,4 milioni di euro
– vittorie nel girone 360 mila euro (pareggio 120 mila euro)
– primo posto nel girone 500 mila euro
– secondo posto nel girone 250 mila euro
– accesso ai sedicesimi di finale 500 mila euro
– accesso agli ottavi di finale 750 mila euro
– accesso ai quarti di finale 1 milione
– accesso alle semifinali 1,5 milioni
– finalista 3,5 milioni di euro
– vincitore della coppa 6,5 milioni di euro.

 

Redazione MilanLive.it