Filippo Inzaghi (©Getty Images)
Filippo Inzaghi (©Getty Images)

Pippo Inzaghi la prossima stagione tornerà ad allenare in Serie A. A darne l’annuncio è il fratello Simone, attuale tecnico della Lazio. Il grande bomber milanista era stato scelto due estati per fa per guidare il Milan dopo i successi con la squadra Primavera. Una decisione rischiosa da parte della società, rinnegata appena una stagione dopo i risultati tutt’altro che soddisfacenti ottenuti dalla squadra. La panchina passò a Sinisa Mihajlovic, che però durò addirittura meno del predecessore nonostante i risultati fossero migliori. Così come per Pippo, la storia si è ripetuta con Cristian Brocchi, anche lui promosso dopo l’esperienza con la Primavera.

Per questa stagione Inzaghi è rimasto fermo, anche perché vincolato e pagato dal club di via Aldo Rossi con il quale aveva firmato un contratto biennale fino al giugno 2016. Adesso, pare sia pronto ad allenare. “Mio fratello – dichiara Simone Inzaghi – è stato sfortunato l’anno scorso al Milan. Gli ultimi 5 allenatori del Milan sono stati tutti esonerati, non è stata colpa di tutti questi. Senza mercato Pippo ha fatto il massimo, ha dato tutto per il Milan che gli ha regalato tanto da giocatore. Si è preso un anno sabbatico – riporta Sportmediaset – e l’anno prossimo saremo pronti ad abbracciarlo su un’altra panchina”.

Adesso scatterà il toto-panchina per l’ex rossonero. Tante le squadre che saranno alla ricerca di un nuovo allenatore per la prossima stagione. In primis viene da pensare alla Sampdoria, attualmente guidata da Vincenzo Montella, che però dopo le ultime tensioni con il ds Carlo Osti in merito al derby perso contro il Genoa, potrebbe dare addirittura le proprie dimissioni già la settimana prossima. Da valutare un futuro in rossonero dell’ex aeroplanino. Superpippo Inzaghi in blucerchiato sarebbe un’importante suggestione in una grande squadra. A Genova troverebbe Massimo Ferrero, ma Inzaghi ha mostrato di poter sopportare un presidente egocentrico nel corso della sua breve carriera da allenatore.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it