Gennaro Gattuso
Gennaro Gattuso (©Getty Images)

Gennaro Gattuso è stato un idolo per praticamente tutti i tifosi del Milan. Per 14 anni si è fatto apprezzare come mediano grintoso che non si è mai tirato indietro di fronte alle difficoltà e ha sempre onorato la maglia. E’ stato una delle colonne della squadra, sia in campo che nello spogliatoio.

In questa stagione l’ex giocatore sta allenando il Pisa in Lega Pro e si appresta a giocare i playoff che possono garantirgli la promozione in Serie B.

Nella giornata odierna Gattuso è intervenuto a un convegno e ha parlato anche della crisi del Milan: “Dopo 30 anni di presidenza Berlusconi penso che ci sta. Da 4-5 anni si fa fatica, però per molti anni si è vinto tanto. L’importante è ricominciare ad essere quella squadra che era una macchina perfetta. Io ho avuto la fortuna di giocare per 14 anni con quella maglia, orgogliosissimo perché fin da piccolo ero tifoso del Milan e venivo da una famiglia di milanisti. Spero che si ritrovi compattezza e quel clima familiare che per tanti anni c’è stato“.

Successivamente Ringhio ha parlato di Zlatan Ibrahimovic, con cui ha giocato per due stagioni in rossonero vincendo uno Scudetto e una Supercoppa Italiana: “Anche se solo per due anni, è stato un compagno incredibile perché è uno che non ci sta mai a perdere, è un grande professionista, dà grande intensità in allenamento e faceva gruppo. Ha solo un difetto, non ama perdere ed è il problema che ho io tuttora“.

 

Redazione MilanLive.it