Brocchi Galliani
Cristian Brocchi e Adriano Galliani (foto acmilan.com)

Da domani comincia una settimana fondamentale per il futuro del Milan, sette giorni decisivi come pochi per capire cosa ne sarà di un club prestigioso ma decaduto, lontano dai palcoscenici più alti del calcio italiano ed europeo. Il tutto comincerà dal match di domani sera contro la Roma, che potrebbe significare Europa League, obiettivo minimo stagionale che per il momento rischia di essere soffiato dalla matricola Sassuolo, attualmente al sesto posto in classifica.

Poi sarà il turno tra una settimana di Milan-Juventus, finale di Coppa Italia che non solo riporterebbe in bacheca un trofeo che manca dal 2003, ma trascinerebbe i rossoneri direttamente alla fase a gironi dell‘Europa League, dando la possibilità di programmare in serenità e calma la prossima estate tra amichevoli e mercato. Come scrive Tuttosport quest’oggi, proprio tra sette giorni, dopo le suddette due gare, si conoscerà il destino di Cristian Brocchi, che spera in una riconferma da allenatore ma che dovrà infondere al meglio tutto il suo credo calcistico per meritarsi tale premio. Altrimenti ricomincerà la tarantella ormai tipica sul prossimo tecnico di casa Milan.

Servirà un po’ più di tempo, quasi un mese, per capire invece a cosa porterà la trattativa tra Fininvest e la cordata cinese per le quote di maggioranza del Milan; ma i segnali decisivi da parte di Silvio Berlusconi arriveranno a breve, con il presidente che dopo il video-messaggio su Facebook non si è più pronunciato in tal senso. Insomma si attendono sette giorni di fuoco, tra notizie reali e rumors campati in aria sull’avvenire del Milan.

 

Redazione MilanLive.it