Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (©Getty Images)

L’addio al Paris St. Germain è ormai dichiarato e confermato, il suo tweet ha fatto il giro del mondo in pochissimi secondi ieri mattina, sia per la solita ondata di vanagloria mostrata da Zlatan Ibrahimovic, sia per l’annuncia inaspettato da molti, visto che qualcuno fino a due giorni fa ancora parlava di trattative in corso per la permanenza di Ibra a Parigi.

Invece sarà addio ed ora si scateneranno per più di un mese le voci e le ipotesi sul futuro dello svedese. Il Milan è uno dei club che spera maggiormente di convincerlo al trasferimento, anche se per fattori economici sarà molto complicato arrivare al sì del giocatore. Intanto La Repubblica oltre a svelare che Ibrahimovic avrebbe detto no ad un’offerta da nababbo giunta dalla Cina per lui, con un club pronto ad investire 70 milioni all’anno per metterlo sotto contratto, avrebbe scovato alcune dichiarazioni ironiche dello stesso attaccante.

Ibra, attratto anche dall’ipotesi Premier League avrebbe confidato: “La sterlina è l’unica moneta che mi manca” – come a far intendere ai suoi conoscenti che sono alte le possibilità di vederlo in Inghilterra nella prossima stagione, dopo aver provato e vinto già in vari campionati (Svezia, Olanda, Italia, Spagna e Francia). Parole di facciata o indizi reali? Solo il tempo saprà spiegarlo, intanto al Manchester United e al West Ham qualcuno comincia a sperare seriamente.

 

Redazione MilanLive.it