Silvio Berlusconi
Silvio Berlusconi (©Getty Images)

I cinesi non si vedono, ma ci sono. La trattativa con Fininvest per l’acquisizione delle quote Milan prosegue tra contatti, risoluzioni dei vari intrighi tecnici e due diligence praticamente già pronta. La cordata asiatica non ha voglia di mollare e dopo aver ottenuto la firma sull’esclusiva a trattare, è pronta a portare fino in fondo l’affare che permetterebbe al club di cambiare padrone e agli investitori di sbarcare nel calcio italiano.

Come scrive il Corriere dello Sport, il mercato resta fermo sino all’arrivo dei cinesi, anche se ci vorrà ancora un mese per capire le reali possibilità di investimento. Nel frattempo ci si riaggiornerà intorno al 5-6 giugno prossimo, dopo che Silvio Berlusconi avrà seguito le elezioni comunali nelle quali si è spinto anima e cuore con il suo partita Forza Italia. Dopo tali situazioni politiche il Cavaliere potrà rituffarsi senza troppi intoppi nella questione Milan e pronunciarsi ufficialmente sull’offerta definitiva proveniente dalla Cina.

Il tempo è tiranno per il club, che avrebbe bisogno di certezze progettuali ed economiche immediate. I rossoneri però devono attendere novità in tal senso e nel frattempo provare a lavorare sul mercato sotto traccia, prendendo contatti, mostrando interesse e pungendo ai fianchi i possibili obiettivi. Mateo Kovacic e Zlatan Ibrahimovic i soliti nomi che il quotidiano sportivo mette in evidenza anche oggi, ma servirà la forza economica dei cinesi per completare eventuali operazioni.

 

Redazione MilanLive.it