Stephan El Shaarawy
Stephan El Shaarawy (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – A stagione ormai finita, manca solo la finale di Coppa Italia da giocare, si comincia a scatenare numerose voci di mercato. In via Aldo Rossi stanno valutando parecchie situazioni: per quanto riguarda i calciatori in prestito, c’è ancora da definire la questione legata a Stephan El Shaarawy. Dopo l’esperienza al Monaco che non lo ha riscattato, a gennaio è stato ceduto in prestito con diritto di riscatto alla Roma.

In giallorosso, complice anche l’arrivo di Luciano Spalletti in panchina, il ‘Faraone‘ è sembrato rinato. Ben 8 i gol segnati di cui uno anche al Milan, ai quali vanno aggiunti anche 2 assist decisivi. Walter Sabatini ha parlato della situazione legata all’ex rossonero: “Ha fatto molto bene e si è trovato benissimo sia con l’allenatore che con i compagni”.

Calciomercato Milan, Sabatini conferma il riscatto di El Shaarawy

Nei giorni scorsi era tornato d’attualità l’argomento relativo al riscatto di Stephan, e il direttore sportivo giallorosso ha confermato le ultime indiscrezioni: “Siamo molto soddisfatti di poterlo trattenere – ha riferito a Sky Sport -, abbiamo un’opzione”. Nelle casse milaniste infatti entreranno 13 milioni di euro: nessuno sconto dunque fatto da Adriano Galliani, a dispetto di qualche indiscrezioni trapelata nelle scorse settimane.

Un’operazione importante e onerosa per i giallorossi, che l’anno prossimo punteranno ancora una volta allo Scudetto. “Il fair play finanziario? Cercheremo di non sacrificare i campioni – chiarisce il dirigente romanista – , ci sono molte possibilità sul mercato, la Roma non ha intenzione di cedere i calciatori importanti. Non è da escludere però che il club possa valutare offerte dall’estero, anche se la volontà del calciatore è quella di restare nella Capitale visto il grande rapporto creato con i tifosi, lo staff e i compagni.

Sabatini pare avesse proposto ai rossoneri Edin Dzeko in cambio del cartellino di El Shaa, ma Galliani rifiutò la proposta. In merito all’attaccante bosniaco, questo il pensiero del ds: “Edin è molto forte, non è stato fortunatissimo, Spalletti ha trovato una soluzione tattica con tre attaccanti leggeri e la Roma ha segnato tre gol a partita. Se uno come Dzeko non gioca fa fatica”.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it