Giacomo Bonaventura
Giacomo Bonaventura (©Getty Images)

Il campionato è ormai concluso. Il Milan ha perso il sesto posto, ma può ancora conquistare la qualificazione in Europa League vincendo la finale di Coppa Italia contro la Juventus sabato.

Giacomo Bonaventura, reduce da un infortunio, è completamente recuperato e scenderà in campo sicuramente per la sfida dell’Olimpico. Nonostante l’ultimo periodo poco brillante, l’ex Atalanta si è confermato fra i migliori elementi della rosa del Milan, indispensabile per la sua abilità nell’uno contro uno.

Ai microfoni di Milan Channel, Bonaventura ha così parlato in vista della finale: “Mi sento bene, sono pronto per la finale. La Juventus è una corazzata, ma siamo consapevoli di poter vincere. Per noi è la partita dell’anno, un trofeo può dare senso alla stagione. Ormai il campionato è andato, non ci pensiamo più. Siamo concentrati“.

Ma come si può battere questa Juventus? Jack spiega: “Bisogna essere più aggressivi, e anche un po’ più fortunati. Le possibilità di vincere ci sono. Modulo? Non c’entra, è importante l’atteggiamento, che deve essere propositivo e, appunto, aggressivo“.

Bonaventura parla anche delle voci di calciomercato sul suo conto: “Ora come ora non ci penso, sono contento di aver fatto una stagione stagione. Adesso non è il momento, ma vedremo“.

Ha fatto molto rumore il duro sfogo di Cristian Brocchi dopo la brutta sconfitta contro la Roma: “Il mister ha voluto spronarci in molti modi. Noi siamo convinti di poter fare una buona partita. Vuole tirare fuori il meglio da tutti noi“.

 

Redazione MilanLive.it