cristian brocchi
Cristian Brocchi (©Getty Images)

Servirà un Milan da battaglia per mettere in difficoltà la Juventus nella finalissima di Coppa Italia di sabato, ultimo appuntamento e occasione per salvare la stagione dei rossoneri e regalarsi una gioia dopo anni di magra. Cristian Brocchi, tecnico decisamente in bilico, dopo le parole riportate stamane dai vari quotidiani, ha rilasciato altre dichiarazioni proprio in vista dell’atteso match dell’Olimpico ai microfoni di Sky Sport.

Il giovane allenatore ha utilizzato parole schiette e particolari per cercare di richiamare l’attenzione dei suoi calciatori e di innalzare il livello di concentrazione: “La delusione per questa stagione, per non aver centrato neanche il sesto posto, è molto forte. Ma un allenatore deve pensare e guardare avanti, ora abbiamo un match importantissimo per ripartire da capo. La partita contro la Juventus deve creare nuovi stimoli, voglio vedere la fame nei miei giocatori per poter battere i campioni in carica. Molti di loro non hanno ancora vinto nulla, quindi voglio vederli affamati e grintosi“.

Quando si parla del suo futuro ancora appeso ad un filo, Brocchi mostra grande tenacia: “Non so cosa accadrà dopo la finale, ma di certo io non mollo. Non ho mai mollato un centimetro nella mia carriera sia da calciatore che da allenatore e non voglio di certo cominciare ora. C’ho sempre messo la faccia e lo sto facendo anche adesso, vedremo se sarà servito a qualcosa“.

 

Redazione MilanLive.it