Cristian Brocchi
Cristian Brocchi (©Getty Images)

Tanti dubbi e poche certezze per Cristian Brocchi in questa settimana di preparazione alla finale di Coppa Italia contro la Juventus. Ultima chance utile per salvare la faccia: il Milan deve vincere. Il problema più grande è se riuscirà a compiere l’impresa contro una squadra che negli ultimi mesi ha dimostrato di essere quasi imbattibile. Per quanto concerne l’undici da schierare, il tecnico rossonero dovrà fare i conti con qualche assenza importante come quella di Luca Antonelli e Ignazio Abate, e un gradito ritorno: quello di Giacomo Bonaventura.

I primi due anche quest’oggi si sono allenati a parte a Milanello e non saranno a disposizione all’Olimpico. Jack invece è stato schierato nei minuti finali di Milan-Roma, ultima partita di Serie A. La squadra si aggrapperà soprattutto sulle sue qualità per provare a scardinare la difesa bianconera. Il jolly rossonero dunque partirà quasi con assoluta certezza da titolare, anche se è ancora un’incognita il suo ruolo: si era parlato di 4-4-2 o di 4-3-3 come moduli da usare. Al momento non si può dire lo stesso per un altro rossonero rientrato dall’infermeria: M’Baye Niang, che dovrebbe ritagliarsi comunque spazio a partita in corso.

Sulle fasce invece assenti i titolari degli ultimi mesi. Si dovranno trovare delle soluzioni, ma non campate per aria come quelle della scorsa settimana quando venne schierato Alessio Romagnoli terzino sinistro e coppia centrale Alex-Mexes. Un’esperimento fallito, fortunatamente in una partita che non metteva in palio il trofeo. Romagnoli ritornerà certamente a comandare la difesa, mentre sugli esterni ci saranno Mattia De Sciglio e il giovane Davide Calabria: il primo a sinistro, il secondo a destra. Non sarà facile, ma dopo la strigliata post-Roma, i giocatori hanno il dovere di dare più del massimo in campo.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it