Davide Calabria Ante Budimir
Davide Calabria e Ante Budimir (©Getty Images)

Il Milan sabato sera affronta la Juventus nella finale di Coppa Italia che va in scena allo stadio Olimpico di Roma e Cristian Brocchi sembra avere le idee abbastanza chiare sulla formazione da schierare.

La Gazzetta dello Sport spiega che l’allenatore rossonero abbandonerà il modulo 4-3-1-2 per passare al 4-3-3, disposizione tattica che con il lavoro degli esterni in fase di ripiegamento consente un buon equilibrio difensivo ma anche pericolosità quando ci sono le ripartenze.

In difesa Brocchi si affiderà a dei giovanissimi. Gianluigi Donnarumma (17 anni) in porta, Davide Calabria (19) terzino destro, Mattia De Sciglio (23) terzino sinistro, Alessio Romagnoli (21) al centro. Per l’altro posto di centrale Cristian Zapata (29) è in vantaggio su Alex (33) e Philippe Mexes (34), entrambi in non perfette condizioni fisiche. Le assenze dei titolari Ignazio Abate e Luca Antonelli hanno eliminato ogni possibile ballottaggio sulle fasce laterali, dunque il mister deve compiere scelte abbastanza obbligate.

Nel centrocampo del Milan sicuri di una maglia dal primo minuto Riccardo Montolivo e Juraj Kucka. Per l’altro posto Andrea Poli ha quotazioni sempre più in rialzo rispetto a quelle di José Mauri e Andrea Bertolacci. In attacco la punta centrale sarà Carlos Bacca, mentre sugli esterni agiranno Keisuke Honda a destra e Giacomo Bonaventura a sinistra.

La squadra deve essere compatta e stretta, evitando di lasciare troppi spazi. Sarà importante pressare le fonti di gioco della Juventus rubando palla e ripartendo con rapidità.

 

Redazione MilanLive.it