Arrigo Sacchi
Arrigo Sacchi (©Getty Images)

Da tempo è noto che Arrigo Sacchi ammiri molto Marco Giampaolo, allenatore che quest’anno ha fatto molto bene a Empoli e che ha di recente ufficializzato il suo addio al club toscano. Si tratta di un profilo spesso accostato al Milan in questi giorni  e sembra tra i candidati principali a sedersi sulla panchina rossonera in caso di divorzio da Cristian Brocchi.

Sacchi, interpellato dai giornalisti all’evento Kick off a Cesena, ha elogiato proprio Giampaolo rispondendo così alla domanda inerente alla sua preparazione nell’allenare una squadra come il Milan: “E’ bravo, poi bisogna vedere se viene seguito nelle scelte. E’ uno dei più bravi, è un maestro. Ci sono molti gestori, bravi anche loro e che sono dei tattici. Giampaolo ha una grande strategia, però ha bisogno di supporto. Sarebbe come dare a Muti dei suonatori di rock, ovviamente non si vedrebbe la mano del maestro. Lui può andare dovunque, è uno dei più bravi. L’Empoli giocava con dei giocatori con poca esperienza e qualità non straordinaria ma praticava un calcio armonioso e piacevole, ricco di conoscenza. Milan-Juventus? Speriamo bene“. L’ex tecnico rossonero è convinto che Giampaolo possa fare bene in qualsiasi piazza, ma che vada aiutato dalla società nelle decisioni sulla costruzione della squadra.

 

Redazione MilanLive.it