Negredo, gli agenti lo offrono a Milan e Inter

Alvaro Negredo
Alvaro Negredo (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILANAlvaro Negredo torna ad essere accostato a Milan e Inter. Secondo quanto rivelato da Cadena Ser i suoi procuratori sarebbero a Milano per parlare con i due club e valutare la possibilità di un trasferimento.

Il centravanti del Valencia compie 31 anni ad agosto ed è reduce da una stagione non particolarmente brillante, così come tutta quella della squadra. Ha segnato 12 gol in 40 presenze, di cui solamente 5 nella Liga. Numeri non certo importanti e che non lo rendono un profilo particolarmente appetibile. E l’annata precedente è andata pure peggio, visto che di reti ne fece solamente 6.

Lo spagnolo cerca rilancio e vuole trasferirsi, dopo aver provato la Premier League sarebbe disponibile anche a un trasferimento in Serie A pur di giocare e tornare protagonista.

Calciomercato Milan, derby con l’Inter per Negredo?

Gli agenti di Negredo in questi giorni proveranno a sondare il terreno con Milan e Inter per capire se ci sono chance di concretizzare un’operazione. Il cartellino del giocatore si è notevolmente svalutato rispetto a quando il Valencia lo pagò 28 milioni di euro al Manchester City nell’estate del 2014. Difficile pensare che possa valerne più di una decina adesso. Il suo contratto scade nel giugno 2019. Si tratta di uno dei tanti calciatori che fanno parte della scuderia della Doyen Sports, noto fondo di investimento con sede a Malta divenuto protagonista nel mondo del calcio in questi anni per diversi affari che sono entrati nel mirino di molte discussioni.

Il Valencia è certamente disposto a vendere Negredo e potrebbe anche concederlo in prestito con diritto di riscatto. Inter e Milan valuteranno, però ci sembra improbabile che possa realizzarsi qualsiasi tipo di operazione di calciomercato, considerando anche l’elevato stipendio dell’attaccante. Magari i nerazzurri, alla ricerca di un vice Icardi, potrebbe anche farci un pensierino. Però il club rossonero difficilmente si farà avanti.

 

Redazione MilanLive.it