Panchina Milan, i cinesi vogliono un giovane: sfuma Pellegrini?

Manuel Pellegrini
Manuel Pellegrini (©Getty Images)

Ci sono ancora tanti dubbi in merito a quello che sarà il futuro del Milan. I tifosi seguono con molto interesse gli sviluppi societari, con la speranza che ci sia una svolta decisiva nel più breve tempo possibile. Domani, come ben noto, Sal Galatioto sarà in Italia per dare un accelerata alla trattativa, ma la risposta definitiva arriverà da Silvio Berlusconi, attualmente ricoverato al San Raffaele e in attesa dell’intervento alla valvola aortica.

Nell’ultimo periodo si sono diffuse tante indiscrezioni circa l’allenatore della prossima annata. Marco Giampaolo, dopo un periodo in fase di stallo, è tornato fortemente in corsa per la panchina rossonera. Cristian Brocchi continua a sperarci: e le possibilità di permanenza sarebbero parecchio in rialzo se Berlusconi, alla fine, decidesse di non vendere.

E Manuel Pellegrini? In settimana si è diffusa velocemente una voce che parlava di un imminente viaggio del cileno in Italia per firmare il contratto con il Milan. In realtà la situazione è molto diversa: come scrive il Corriere della Sera, se i cinesi dovessero concretizzare l’affare con Fininvest, l’intenzione è quella di affidare la squadra ad un giovane allenatore. Come ad esempio Unai Emery, ma ormai sfumato perché destinato al Paris Saint-Germain. L’ex Manchester City, con i suoi 63 anni, non dovrebbe quindi rientrare nei piani dei compratori.

 

Redazione MilanLive.it