Balotelli: “Il Milan ha deciso di lasciarmi. Spero nel Liverpool”

Mario Balotelli
Mario Balotelli (©Getty Images)

MILAN NEWS – Non si può neanche dire che sia stato un anno sfortunato per lui, perché il discorso si dovrebbe estendere ad almeno un triennio disastroso, da quando al Mondiale 2014 fu tra i più criticati della Nazionale italiana per prestazioni ed atteggiamenti. Mario Balotelli è ormai un caso che rischia di finire nel dimenticatoio, nonostante il Milan abbia provato a dargli una chance nell’ultima deludente stagione.

Oggi il Corriere della Sera lo ha intervistato, ricordando il punto più alto della sua carriera, la doppietta di quattro anni fa contro la Germania. E si parte appunto da una maglia azzurra ormai perduta: “Ho fatto due anni non ai miei livelli. Problemi fisici, altri problemi, non sono stato io. E Conte giustamente ha portato altri giocatori all’Europeo. Fossi stato in lui, avrei fatto esattamente la stessa cosa. Certo che mi dispiace, ma è giusto così. Alla gente che mi ferma dicendomi che Conte avrebbe dovuto convocarmi, io rispondo: il vero Balotelli lo convocherebbe Conte, Ventura, qualsiasi allenatore. Il Balotelli di oggi no”.

Quando parla di se’ stesso Mario è molto schietto, riconoscendo di non aver avuto finora una carriera eccellente per impegno e continuità: “Fino a due anni fa mi accontentavo di quello che avevo. Facevo bene, sapevo di avere dei colpi, ed ero felice così. Non avevo in testa di migliorare, pensavo bastasse. Mentre da due anni a questa parte ho cominciato a lavorare seriamente, eppure i risultati non sono arrivati. Forse ho pagato i 23 anni precedenti. Però sono molto tranquillo. Sono consapevole che negli ultimi due anni cambiato da così a così”.

Poche ma significative le battute finali sul suo futuro: “Dove giocherò la prossima stagione? Spero nel Liverpool. Il Milan ha deciso di lasciarmi. Di sicuro non ci sarà un Mario’s back again“.

https://www.youtube.com/watch?v=sVrr2-xbZWs

 

Redazione MilanLive.it