Milan, lo spettro di Mr. Bee allontana i cinesi?

Bee Taechaubol
Bee Taechaubol (foto dal web)

MILAN NEWS – E’ incredibile come possa bastare un’intervista per far crollare certezze costruite dopo settimane di trattative. In casa Milan è possibile, soprattutto se un possibile nuovo investitore, che in passato è stato vicinissimo ad entrare in società, si ripresenta con convinzione svelando persino i nomi di una sua cordata di rappresentanza pronta a sbaragliare la concorrenza e collaborare con Silvio Berlusconi in maniera diretta.

Bee Taechaubol, come riporta oggi Tuttosport, spaventa gli investitori cinesi, che sembravano vicinissimi alle firme preliminari con Fininvest e chiudere finalmente la trattativa che porterebbe l’80% del Milan nelle loro mai. Il lavoro dell’advisor Sal Galatioto però non è concluso e, quasi fatto apposta, ieri sera dopo le parole di rilancio di Mr.Bee si è iniziato a parlare di nuove proroghe per la chiusura e dettagli ancora da limare con una certa preoccupazione di fondo. Colpa del broker thailandese? Chissà, ma di certo le sue dichiarazioni non sono passate inosservate in quel di Milanello.

Mr.Bee ha pareggiato la proposta di investimento dei cinesi, parlando di 100 milioni per il mercato immediatamente e altri 100 all’anno derivanti da introiti di un piano commerciale in Asia che arricchirà il marchio Milan con facilità. In più Silvio Berlusconi manterrebbe il 52% del club, dunque la quota di maggioranza, restando presidente operativo e continuando ad avere potere decisionale nel CdA. Proposta teorica ma allettante che potrebbe avere effetti non semplici da districare per i rivali cinesi.

https://www.youtube.com/watch?v=mdahpDizjUE

 

Redazione MilanLive.it