Milan, la firma da 100 milioni congela il mercato

berlusconi galliani
Silvio Berlusconi e Adriano Galliani (©Getty Images)

MILAN NEWS – Una cosa è certa: i legali e gli advisor stanno lavorando intensamente per portare a termine una delle trattative più estenuanti del mondo del calcio. La cessione delle quote del Milan è vicina, l’ottimismo regna sulla buona riuscita delle operazioni, ma c’è ancora da aspettare. Effetti questi non troppo positivi sull’andamento della squadra rossonera che vede il mercato fermo e congelato. La mancanza della firma del contratto preliminare di vendita blocca i 100 milioni di euro destinati alla campagna acquisti.

Come ricorda oggi La Gazzetta dello Sport la deadline scade questo venerdì, però i tempi potrebbero allungarsi. Voci sempre vicine al club parlano di una chiusura nella prossima settimana. Anche se Sal Galatioto e Nicholas Gancikoff, uomini che rappresentano cordata, stanno continuando a lavorare ininterrottamente per accelerare. Ma in attesa della caparra da 100 milioni che verseranno i cinesi e servirà per il mercato, il club è bloccato.

Silvio Berlusconi non vuole ripetere la situazione dello scorso anno. Quando anticipò di tasca sua l’esborso per la campagna acquisti attuando un ‘rosso’ di bilancio da 90 milioni sperando che poi sarebbe stato coperto dalla cordata di Bee Taechaubol, all’epoca dei fatti molto vicino ad acquisire quote di minoranza. L’affare con il broker thailandese poi naufragò e Fininvest ha dovuto coprire le spese. Oggi tutto è in mano ad i nuovi investitori ed il Milan può solo aspettare con fiducia. I tifosi sono spazientiti. Serve un’accelerata.

 

Redazione MilanLive.it