Grenier sbarca in Italia: futuro a Milan o Torino

Clement Grenier
Clement Grenier (©getty images)

CALCIOMERCATO MILAN – Torna in auge un nome che fino a qualche anno fa stuzzicava la fantasia del Milan e soprattutto del suo centrocampo. Secondo ultime indiscrezioni si fa viva nuovamente la pista che porta al trequartista francese Clement Grenier, talento dell’Olympique Lione in realtà mai davvero esploso e maturato nonostante le qualità tecniche indiscusse.

Paragonato spesso al connazionale Yohan Gourcouff per tipo di ruolo e per caratteristiche, questo calciatore classe ’91 potrebbe avere l’occasione di riscattarsi in Italia dopo aver disputato le ultime due stagioni a Lione con enorme difficoltà, disputando in tutto 17 partite di Ligue 1 dal 2014 ad oggi, perdendo anche il treno per la Nazionale maggiore.

Calciomercato Milan, duello col Torino per Grenier

Ma andiamo con ordine; il trasferimento di Grenier è ormai una certezza dopo le dichiarazioni di qualche mese fa del vulcanico patron del Lione Jean-Michel Aulas, che ha ammesso di volerlo cedere e di piazzarlo sul mercato come un esubero della sua rosa, soprattutto per via dei troppi infortuni subiti nel recente passato, tra cui un delicato problema all’inguine e la terribile frattura del femore ormai però superati. Una cessione comunque obbligata per Grenier, pronto a rilanciarsi lontano dalla sua casa madre che non lo ha più considerato un talento da coccolare.

Secondo l’Equipe il futuro di Grenier sarà sicuramente in Italia; nelle ultime settimane, secondo le ricostruzioni del noto quotidiano francese, sia il Milan che il Torino hanno sondato il terreno con l’entourage del calciatore 25enne, per capire sia lo stato di forma fisica sia le condizioni per un trasferimento. E pare che il Lione abbia già un accordo con una di queste due società di Serie A, senza però svelare quale, per il prestito con diritto di riscatto. Milan o Toro dunque nel futuro di Grenier, un calciatore che potrebbe fare al caso di Vincenzo Montella che già ai tempi della Fiorentina ha avuto il merito di rilanciare giocatori in ombra, come Mati Fernandez, David Pizarro o Joaquìn.

 

Redazione MilanLive.it