Badelj: il mediano ideale per il Milan

Milan Badelj
Milan Badelj (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Da troppo tempo, probabilmente dall’addio di Andrea Pirlo, il centrocampo rossonero è di livello mediocre. In fase di costruzione latitano clamorosamente fraseggi, cambi di gioco e verticalizzazioni precise, mentre dal punto di vista difensivo troppo spesso non si riescono a tappare i buchi che lascia la difesa. Nel corso degli ultimi anni dal calciomercato, i nomi più altisonanti sono stati Andrea Bertolacci e Juraj Kucka, entrambi arrivati la scorsa stagione. Entrambi non hanno fatto fare il salto di qualità. Davanti la difesa invece ha giocato Riccardo Montolivo, con prestazioni sempre discontinue. Manca, inutile negarlo, qualcuno che possa prendere in mano il reparto e guidarlo al meglio.

Da diverse settimane circola il nome di Milan Badelj, mediano 27enne di proprietà della Fiorentina. Potrebbe essere lui il giocatore ideale per la squadra rossonera, e non solo perché a volerlo fortemente è lo stesso Vincenzo Montella. Quest’oggi Adriano Galliani ha incontrato il suo agente Dejan Joksimovic.

Calciomercato Milan, Badelj: il nome giusto per il centrocampo rossonero!

Non è Pirlo, sia chiaro, ma in giro non ci sono molti centrocampisti che giocano davanti la difesa in grado di interpretare così bene questo ruolo. Qualcuno ha parlato di Axel Witsel, ma il belga ha quasi sempre giocato da interno di destra o sinistra e quasi mai, se non in alcune partite con la nazionale, al centro. È questa anzitutto la prima differenza tra i due, che fa tendere la bilancia in favore del croato.

Ritornando alle caratteristiche di Badelj: ha un’ottima visione di gioco e non ha paura a gestire il pallone con i piedi anche in zone insidiose del campo. Verticalizza spesso e volentieri con buona precisione e in fase di non possesso è un vero e proprio mastino. Il suo aiuto alleggerirebbe e non poco la pressione sulla difesa. Ricorda Nigel De Jong per certi versi, ma con qualità tecniche certamente maggiori.

Galliani sta lavorando con insistenza per provare a strapparlo alla Viola: la richiesta è di circa 15 milioni di euro, l’offerta è appena inferiore e si aggira intorno agli 8-10 milioni. Anche il prezzo del cartellino, in relazione a quello di Witsel per il quale lo Zenit San Pietroburgo chiede almeno 20 milioni, è più accessibile. Potrebbe essere questo il primo vero colpo di mercato rossonero.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it