Nuova Champions League, Milan e Inter ripescate per meriti storici?

Milan trionfante ad Atene nel 2007 (Getty Images)
Milan trionfante ad Atene nel 2007 (Getty Images)

MILAN NEWS – La Uefa, insieme alla consulenza di alcuni top club europei, sta ragionando sulla rivoluzione dal 2018 in poi dell’attuale Champions League. Tante le polemiche per la presenza sempre più massiccia di squadre poco competitive ed ai margini del calcio che conta, volute principalmente come strategia elettorale dall’ex presidente Michel Platini. Ma come scrive oggi la Gazzetta dello Sport si sta ragionando su una ‘Super-Champions’ più esclusiva e dedicata alle società più blasonate, avvicinandosi al concetto di Superlega europea che alcuni club avevano ipotizzato.

Difficile però che l’idea della Superlega si faccia strada, visto che creerebbe un torneo a parte e depotenzierebbe nettamente i campionati nazionali, sia a livello di prestigio che a quello economico. La Champions League invece muterà e potrebbe accogliere solo club con ranking molto alto: si parla di 4 squadre qualificate per ogni maggiore campionato europeo (Spagna, Inghilterra, Germania e Italia) con tre club a testa inseriti in base alla classifica finale dell’anno precedente e una quarta squadra che si qualificherebbe per ‘meriti storici’.

In questo senso squadre come Milan e Inter, che hanno raccolto trofei eccellenti in passato ma che da anni sono lontani da certe vette, potrebbero essere ripescate nella nuova formula che rielaborerà anche il Ranking Uefa passando proprio dai trionfi e dal prestigio dei club. Il tutto potrebbe essere approvato dopo l’elezione del successore di Platini come presidente del massimo organismo calcistico europeo.

https://www.youtube.com/watch?v=knem8hCJmys

Redazione MilanLive.it