Giampiero Ventura
Giampiero Ventura (©Getty Images)

L’era Giampiero Ventura è ufficialmente iniziata. Il nuovo commissario tecnico ha concluso pochi minuti fa la conferenza stampa in vista degli impegni contro Francia e Israele delle prossime due settimane. Stamattina il primo allenamento, raccontato così dal tecnico: “Allenamento anomalo, abbiamo dovuto dividere il gruppo in due parti. Il vero reale allenamento tutti insieme inizierà oggi pomeriggio. Nessuna emozione, avevo già incontrato tutti a parte Pellé, perché andare in Cina mi era difficile“.

L’obiettivo dell’ex allenatore del Torino è molto chiaro: “Mi piacerebbe che dopo Russia 2018 la Nazionale avesse una squadra di 25enni che la proiettasse verso un futuro ancora più roseo. Per il discorso del modulo non c’è alternativa, perché non c’è tempo“.

Per quanto riguarda l’attacco, il ct si affida al lavoro del suo predecessore: “Ripartiamo da Conte, avrei voluto riportare dentro tutti i reduci degli Europei, ma per varie contingenze non è stato possibile. Zaza, Darmian e Sirigu non giocano da tempo. Ho inserito diversi giovani, non so quanti ne riuscirò a tenere visto che l’Under 21 si gioca la qualificazione agli Europei“.

 

Redazione MilanLive.it