Silvio Berlusconi e Adriano Galliani (foto dal web)
Silvio Berlusconi e Adriano Galliani (foto dal web)

E’ finalmente terminata la sessione estiva del calciomercato. Una vera liberazione. Troppe le indiscrezioni poi non tramutatesi in fatti concreti e tante le delusioni per i tifosi del Milan.

Va detto che noi non ci aspettavamo dall’attuale dirigenza una campagna acquisti-cessioni molto diversa. Ovviamente una piccola speranza c’è sempre che le cose possano andare bene, però conosciamo la società e abbiamo finito di illuderci. Anche quando sono stati sparati nomi altisonanti era difficile credere che potessero arrivare. Quando il budget è praticamente zero, non si può pensare di prendere profili di grande livello.

Al Milan serviva gente in grado di fare la differenza e far compiere un salto di qualità alla squadra. Non è arrivato alcun giocatore di questo tipo. Quindi il mercato rossonero non può che essere considerato negativo e ricevere voti bassi. Sarebbero bastati pochi oculati investimenti per sistemare difesa e centrocampo. Invece, quei pochi soldi spesi hanno riguardato elementi che non rappresentano certo le garanzie di cui si aveva bisogno. Auspichiamo che gli innesti giunti a Milanello ci stupiscano, ma ce ne servivano altri.

Ad ogni modo, la notizia positiva è che questa è stata probabilmente l’ultima finestra di calciomercato gestita da Adriano Galliani e Silvio Berlusconi. Dalla prossima dovrebbero essere i cinesi ad occuparsene e ad investire finalmente un po’ di denaro. Usiamo il condizionale, perché fino al closing della cessione del club non saremo tranquilli al 100%. Però speriamo che si possa davvero voltare pagina. I tifosi si meritano di meglio. Le ultime stagioni sono state offensive nei confronti dei colori e della storia rossonera. Non solo per i risultati sportivi pesantemente negativi, anche se in passato è capitato anche di peggio, ma soprattutto per l’atteggiamento tenuto da parte della dirigenza. La tifoseria avrebbe meritato più chiarezza e meno prese in giro. Auspichiamo che i futuri proprietari adottino una linea più trasparente possibile e rilancino il glorioso Diavolo.

 

Matteo Bellan (Segui @TeoBellan su Twitter)