Matias Fernandez
Matias Fernandez (Foto acmilan.com)

MILAN NEWS – Il sito ufficiale rossonero, acmilan.com, presenta il nuovo acquisto Mati Fernandez: “L’ultimo squillo rossonero è arrivato intorno alle 22.45, quando è stato ufficializzato l’acquisto di Matías Fernández. Montella lo conosce molto bene avendolo allenato per tre stagioni alla Fiorentina, e sa che la sua duttilità potrà essere preziosa nel corso della stagione”.

La rosa del Milan necessitava di un giocatore che potesse essere l’alternativa a Riccardo Montolivo, ovvero che giocasse come mediano davanti la difesa nel centrocampo a 3 che prevede il modulo di Montella. Adriano Galliani però non è riuscito nell’intento: “Nel corso della sua carriera ha ricoperto più ruoli del centrocampo: trequartista, interno in una mediana a tre e, all’occorrenza, anche esterno offensivo. Nelle corde ha una grande qualità: sia tecnica che balistica, vista la sua pericolosità sui calci piazzati. Giocatore affidabile dunque, giunto al Milan nel pieno della sua maturità”.

In breve ecco un excursus carriera del 30enne argentino: “Matias (chiamato Mati) nasce a Buenos Aires il 15 maggio 1986. Sangue argentino, ma cuore cileno. I suoi primi calci al pallone sono proprio in Cile, nell’Union La Calera. Fin da subito si intuiscono le sue qualità, e tra le tante squadre interessate al giovane Mati la spunta il Colo-Colo. Da lì, per lui, inizia la vera vita calcistica. A 17 anni fa il suo esordio in prima squadra contro l’Universidad de Chile, mica male iniziare con il derby di Santiago, è il segnale che il ragazzo ha personalità. Dopo 97 partite, 47 gol, il doppio campionato (di Apertura e di Clausura) del 2006 vinto e il titolo di calciatore sudamericano dell’anno, lascia il Cile per trasferirsi in Spagna: destinazione Villarreal. Al Madrigal colleziona 91 presenze e 7 reti in due stagioni, attirando su di sé l’attenzione dello Sporting Lisbona che, nell’estate del 2009, lo acquista”.

Ultima esperienza in Portogallo prima di approdare in Serie A, cercato proprio da Montella: “Con il Club portoghese, Mati mostra tutto il suo talento chiudendo l’esperienza lusitana con 19 gol in 114 incontri. Montella lo nota e, nel luglio 2012, lo porta a Firenze. Fa il suo esordio in Serie A il 2 settembre nella trasferta di Napoli. Con la viola gioca quattro stagioni, tra alti e bassi, per un totale di 131 presenze e 7 reti. Ma torniamo all’inizio. Abbiamo detto che Mati è un cuore cileno. E proprio La Roja è stata la costante della sua carriera calcistica: dal 2005 ad oggi ha partecipato alla spedizione Mondiale del 2010 e a tre Coppa America, riuscendo a vincere quella del 2015 giocata in Cile”.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it