Silvio Berlusconi e Han Li (Photo by XH Sports)
Silvio Berlusconi e Han Li (Photo by XH Sports)

MILAN NEWS – Finito il rumoroso tran-tran del calciomercato estivo, in casa Milan si torna a pensare ad uno dei passaggi chiave per il futuro del club: la cessione delle quote alla cordata cinese guidata da Han Li. La prossima settimana sarà decisiva visto che secondo i piani e le promesse fatte al tavolo delle trattative con Fininvest, i cinesi dovranno versare la tanto attesa caparra da 85 milioni di euro a conferma delle loro buone intenzioni.

Secondo la Gazzetta dello Sport tutto sarà confermato anche con un pizzico di anticipo, entro il 9 settembre, quando la Sino Europe Sports Investment dovrebbe far pervenire agli uffici di via Paleocapa il bonifico stabilito, un passaggio chiave che sarà valutato come conferma definitiva per la buona riuscita dell’intera operazione. Certo è che fino al ‘closing’ definitivo, previsto per novembre, la cordata non si presenterà ufficialmente a Milanello ma i contatti sono continui e proficui, anche con il prossimo dg Marco Fassone.

I cinesi hanno avallato anche l’ultima operazione del mercato estivo, l’acquisto di Mati Fernandez dalla Fiorentina, mentre saluteranno a breve Umberto Gandini, storico direttore organizzativo del Milan che ieri ha incontrato Fassone stesso in riunione per pianificare alcuni passaggi chiave del prossimo corso rossonero. Gandini, che lavora nel club dal 1993, passerà a breve alla Roma e rappresenterà il Milan per l’ultima volta lunedì, all’assemblea dell’ECA, associazione della quale è vicepresidente.

 

Redazione MilanLive.it