Adriano Galliani Silvio Berlusconi
Adriano Galliani e Silvio Berlusconi (©Getty Images)

MILAN NEWS – Il Milan mette le mani avanti e agisce per evitare che l’eventuale e tanto sperato ritorno nelle competizioni europee non sia traumatico per questioni finanziarie. Secondo le ultime notizie lanciate dal Corriere dello Sport, il club rossonero è già in contatto con l’Uefa per trovare una sorta di intesa in vista del temuto Fair Play Finanziario, il sistema di controllo dei conti istituito dall’ex presidente Michel Platini, atto a non far sforare i club partecipanti alle coppe internazionali sui propri bilanci.

Questa ideazione sta portando determinati frutti, anche se a rimetterci sono spesso i club meno abbienti che non si possono permettere di lasciare i propri bilanci in perdita. Ne sa qualcosa l’ultimo Milan, che ha chiuso anche l’annata 2015 con circa 89 milioni di euro di ‘rosso’. Consapevole delle possibili sanzioni, la società di via Aldo Rossi avrebbe intrapreso la strada del ‘voluntary agreement’, ovvero una scelta autonoma nel negoziare in prima persona con l’Organo di controllo finanziario dell’Uefa un piano di rientro dai debiti.

In tutto ciò sarà fondamentale la figura di Marco Fassone, che in passato ha già preso parte ai negoziati da dirigente dell’Inter, punita negli ultimi due anni per problemi legati al bilancio. Il Milan sarà agevolato dalla volontà di mettersi a disposizione dell’Uefa e in caso di ingresso nelle competizioni europee nel 2017 non dovrebbe subire multe e sanzioni, ma al massimo una restrizione del numero di calciatori da inserire in lista, da 25 a 22. L’intesa tra il club e l’organo principale calcistico europeo è dunque a buon punto.

 

Redazione MilanLive.it