Paolo Maldini
Paolo Maldini (©Getty Images)

MILAN NEWS – Il nome di Paolo Maldini è tornato di moda recentemente in chiave Milan, vista la volontà dei futuri proprietari cinesi di riportare dei grandi ex nel club. Il più quotato è Demetrio Albertini, ma anche il figlio di Cesare viene invocato dai tifosi.

Oggi è intervenuto ai microfoni di Sky Sport e ha innanzitutto parlato del grande affetto che i tifosi nutrono nei suoi confronti. Non solo quelli rossoneri: “L’affetto non ha confini, i tifosi milanisti sono ovunque, ma tutti i tifosi di calcio mi regalano il loro affetto“.

Maldini non è solo una leggenda del Milan, ma di tutto il calcio. Per le sue qualità tecniche e caratteriali è riuscito a farsi apprezzare anche da coloro che non sono tifosi rossoneri.

Paolo ha espresso la propria opinione anche sull’addio di Silvio Berlusconi come proprietario del club: “Mi fa effetto. Sono arrivato al Milan con il presidente Farina, ma ho vissuto in prima persona l’arrivo di Berlusconi. Lui è stato il presidente più vincente e innovativo del calcio moderno“.

Non poteva mancare una domanda inerente il suo eventuale ritorno in società: “Sono un po’ stufo di queste voci. Il Milan rimarrà sempre, e per sempre un grande amore di tutta la mia famiglia. Per ora, però, non c’è niente“.

Infine Maldini ha commentato l’ingresso di proprietari stranieri nei club: “E’ dovere di chi compra andare a vedere la storia del club. Ho sempre pensato che il presidente di un club non lo può considerare suo. Il Milan ha milioni di tifosi al mondo e ci vuole rispetto nei loro confronti, vanno presi in considerazione. La gestione poi è personale, ovviamente“.

 

Redazione MilanLive.it