Tommaso Giulini
Tommaso Giulini (©getty images)

MILAN NEWS – Il caso dello ‘scippo’ da parte del Milan in extremis del cartellino di Mati Fernandez non è ancora stato digerito dalle parti di Cagliari, viste anche le forti accuse del ds sardo Stefano Capozucca. Ma a più di una settimana dalla chiusura del calciomercato estivo è il patron del club rossoblu Tommaso Giulini ad utilizzare parole molto forti e dure nei confronti del Milan e anche dell’altro club milanese, l’Inter, considerati un tempo degli esempi di gestione e qualità dirigenziale.

Giulini, interpellato da Goal.com ha fatto intendere tutto il proprio disappunto, confermando l’amarezza per l’affare Fernandez saltato improvvisamente: Mati Fernandez? Il Milan ha insegnato al mondo il management sportivo, ho conosciuto l’ambiente rossonero nelle Giovanili e poi ho conosciuto l’Inter a livello dirigenziale. Vedere le milanesi nelle condizioni in cui sono mi fa tristezza, spero che i successori cinesi siano in grado di tornare ai livelli di Berlusconi Moratti. L’episodio di mercato è ulteriore motivo di tristezza per l’ambiente milanese”.

Altri dettagli sull’affare di mercato del 31 agosto fuoriescono da questa intervista: “Le carte con la Fiorentina erano firmate, ma come sapete nel calciomercato un’operazione può saltare anche all’ultimo secondo. Siamo cascati in piedi, anzi abbiamo fatto una scelta ancora più intelligente. Il campo ti dà sempre quello che meriti, si è visto anche in queste due partite. La stessa retrocessione forse è stata meritata, così come la vittoria del campionato l’ultima stagione”.

Redazione MilanLive.it