Riccardo Montolivo
Riccardo Montolivo (©Getty Images)

MILAN NEWSRiccardo Montolivo in serata è intervenuto ai microfoni di Milan TV per affrontare diversi temi.

La cessione del club: “Bisogna essere riconoscenti a Berlusconi per quello che ha fatto in questi 30 anni. La cessione è un altro gesto di amore nei confronti della squadra e dei tifosi. Il presidente ha capito di non poter andare avanti da solo. Dobbiamo ringraziarlo sempre. Spero possa restare nel club, ha un carisma incredibile“.

L’inizio di questa stagione 2016/2017: “Sta andando bene, anche se non siamo soddisfatti della sconfitta di Napoli. A livello di prestazione, abbiamo fatto vedere buone cose, anche se ci sono diverse cose da dover migliorare“.

L’impatto di Vincenzo Montella sul gruppo: “Ci siamo messi tutti subito a sua disposizione. E’ un allenatore moderno, serve del tempo per poter vedere il suo gioco, però siamo sulla buona strada. Il mister ci chiede tanto possesso palle e il controllo del gioco. Non è semplice, ma siamo sulla giusta strada“.

Gli obiettivi che intende raggiungere il Milan: “Non andrebbero dichiarati, ma raggiunti. Vogliamo tornare in Europa“.

La fascia da capitano che lui porta ormai da anni: “Rappresenta una grande responsabilità, perché devi essere un punto di riferimento per i tuoi compagni. E’ importante essere un esempio, un capitano non deve mai sbagliare“.

Infine Montolivo ha parlato di San Siro: “Lo stadio più bello, quando è pieno fornisce una carica incredibile. Anche i nuovi se ne accorgeranno presto. Il pubblico di San Siro è molto esigente“.

 

Redazione MilanLive.it