Abbiati: “Milan seconda famiglia. Bisogna riconquistare i tifosi”

Christian Abbiati
Christian Abbiati (©Getty Images)

MILAN NEWS – Sabato scorso si è giocata la partita fra il Milan Glorie e le leggende dell’Arsenal. Il match si è concluso con il risultato di 4-2 per gli inglesi. Fra le fila rossonere ha fatto il suo “debutto” Cristian Abbiati, che si è ritirato dal calcio giocato solo lo scorso giugno. “Per me il Milan è una seconda famiglia, non aggiungo altro”, ha detto in un’intervista rilasciata al sito ufficiale del club.

L’ex portiere non ha dubbi sui suoi migliori anni di carriera: “Sicuramente gli anni di Ancelotti, anche se devo la mia carriera a Zaccheroni”. E anche il ricordo più bello è strettamente legato al Milan ancelottiamo: “La semifinale di Champions League Inter-Milan finita 1-1 con la vittoria in finale contro la Juventus. Questo è il mio ricordo più bello”.

Abbiati ha fatto parte della squadra che ha vinto tutto, in Italia e in Europa. Ma ha conosciuto anche il Milan deludente degli ultimi anni: “C’è da lavorare per tornare ai livelli che merita e riconquistare i tifosi, il Milan ha una maglia storica. Montella ha delle buone idee di gioco, diamogli tempo“.

 

Redazione MilanLive.it