Demetrio Albertini
Demetrio Albertini (©Getty Images)

MILAN NEWS – Entro la prossima settimana, almeno secondo le previsioni del Corriere dello Sport, il nuovo direttore generale Marco Fassone dovrà aver preso le giuste decisioni riguardo al futuro management del Milan. La cordata cinese che lo ha incaricato di mettere su una squadra di dirigenti di alto profilo è in attesa delle scelte dell’ex interista, il quale è sempre in contatto con Pechino anche per poter organizzare la prima uscita ufficiale degli investitori, che però dovrebbe avvenire non prima della firma del closing.

Intanto Fassone pare aver scelto l’uomo-immagine, l’ambasciatore del Milan, una carica che dovrebbe essere ricoperta da un ex grande calciatore rossonero. Paolo Maldini non sembra attratto dall’ipotesi di rientrare in società solo con ruoli istituzionali e simbolici, dunque la scelta sta ricadendo nettamente su Demetrio Albertini. Lo storico regista del Milan, prodotto del vivaio rossonero e protagonista dell’era Fabio Capello, appare la decisione ideale anche per le enormi competenze professionali maturate di recente.

Quasi dieci anni di lavoro con la Federcalcio italiana, una carica di presidente persino sfiorata nelle elezioni di qualche anno fa, anche una buonissima conoscenza del calcio estero ed in particolare di quello spagnolo avendo giocato nel Barcellona. Insomma Albertini è la figura ideale per rappresentare il Milan nel mondo, un personaggio distinto rimasto nel cuore dei tifosi rossoneri grazie alle sue qualità da calciatore e la professionalità anche nei ruoli dirigenziali.

Redazione MilanLive.it