Harry Kane
Harry Kane of (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – La speranza dei tifosi rossoneri è comune, ovvero che la cordata cinese possa investire immediatamente, fin dalla sessione di gennaio, molti soldi per rinforzare una rosa che al momento conta alcune mancanze importanti come sottolineato anche da Vincenzo Montella dopo la chiusura del mercato estivo.

Mancano almeno 3-4 elementi chiave, come un difensore centrale di alto livello, un paio di centrocampisti di qualità assoluta e un’ala offensiva per poter dare il ricambio a Suso e Niang come esterni nel tridente d’attacco schierato spesso da Montella. Intanto i sogni di fanta-mercato si fanno strada ed i giornali italiani provano a ipotizzare i primi nomi sul taccuino cinese.

Calciomercato Milan, Kane e gli altri: i sogni del mercato ‘cinese’

Sarà competenza anche del prossimo e ancora ignoto direttore sportivo del Milan utilizzare al meglio i soldi investiti dal fondo Sino-Europe Sports nel club, ma intanto il quotidiano QS stamattina conferma una pista già citata nelle scorse ore. I cinesi avrebbero messo nel mirino Harry Kane, fortissimo centravanti del Tottenham, uno degli attaccanti più letali della Premier League inglese. Il calciatore piace alla nuova proprietà, che potrebbe chiedere ai propri dirigenti di puntare seriamente per l’acquisto dell’inglese, nonostante in attacco il Milan vanti già la presenza di gente come Bacca, Lapadula, Niang e Luiz Adriano.

Kane è in cima alla lista dei desideri, ma non è il solo possibile rinforzo che sull’asse Milano-Pechino viene dato come obiettivo concreto: per il centrocampo c’è sempre Milan Badelj come nome di spicco, il croato della Fiorentina che aveva fatto sapere tramite l’agente di gradire la soluzione rossonera per il proprio futuro. Due invece le ipotesi per le corsie d’attacco: Arda Turan del Barcellona, ma solo se i blaugrana dovessero dichiararlo cedibile sul mercato, e Federico Bernardeschi, un’ala giovane e di estremo talento che andrebbe ad abbassare ulteriormente l’età media della rosa già ‘verde’ del Milan.

Redazione MilanLive.it