Vincenzo Montella
Vincenzo Montella (foto acmilan.com)

MILAN NEWS – Conferenza stampa di vigilia per Vincenzo Montella direttamente da San Siro, dove la squadra farà l’allenamento di rifinitura. Il suo Milan domani pomeriggio sarà impegnato a San Siro contro l’Udinese di Giuseppe Iachini. Il tecnico si aspetta delle risposte importante da parte dei suoi calciatori, nonostante le tante assenze per infortuni e squalifiche, soprattutto dai nuovi arrivati come Jose Sosa. Bisogna dare una risposta dopo la sconfitta di Napoli e, soprattutto, dare continuità al gioco.

Ecco, di seguito, tutte le dichiarazioni dell’allenatore rossonero.

CESSIONE. Queste settimane sono state molto importanti per il futuro del Milan. Montella si è ritrovato in una fase delicata, ma non si è mai scomposto: “Ho seguito con concentrazione le varie dinamiche, ma non ho trovato difficoltà nel quotidiano, anzi. A Milanello solo persone competenti e disponibili per il supporto. Credevo fosse più dura, ma non è stato così“.

MERCATO. E’ ormai chiuso da dieci giorni, ma se ne continua a parlare:  “Sono contento di questa rosa. Abbiamo fatto il massimo che potevamo fare. Trattenere Bacca, De Sciglio e Romagnoli è stata una grande mossa“. E a proposito dei nuovi arrivati: “Sosa sta bene, si è allenato con grande continuità. E’ a disposizione“.

BONAVENTURA. Montella deve dar conto a numerose assenze, ma è tutto più semplice quando c’è uno come Giacomo Bonaventura: “Non vi dico dove giocherà domani, non mi piace dare anticipazioni, ma penso sia chiaro. Ma ha dimostrato ampiamente di poter fare il centrocampista e l’esterno“.

CRESCITA. E’ il momento di dare segnali importanti di crescita, soprattutto in difesa: “Bisogna crescere a livello mentale e fisico. Vorrei una difesa più aiutata dalla squadra, molto più di quanto sia stato fatto in queste due partite“.

PROSSIME PARTITE. Sarà un periodo di grande impegno per tutta la Serie A e quindi anche per i rossoneri: “Ogni partita sarà importante per chiarire la situazione. Affrontiamo squadra collaudate come Lazio, Fiorentina e Sassuolo che ci daranno risposte importanti sul nostro livello“.

DE SCIGLIO VS ANTONELLI. Sulla fascia sinistra c’è grande concorrenza fra Mattia De Sciglio e Luca Antonelli. Montella apprezza: “La competizione è un aspetto positivo spesso e volentieri. Domani vedrete chi giocherà, e non vi dimenticare che possono giocare anche tutti e due…“. Sull’Udinese: “Gioca bassa per scelta e caratteristiche dei calciatori, ma hanno calciatori importanti sul piano della transizione e fisicità“.

BACCA E LAPADULA. A proposito di concorrenza. Carlos Bacca è un inamovibile, ma Gianluca Lapadula è pronto a farsi valere: “Carlos è tornato ieri e ha recuperato, oggi pomeriggio ne saprò di più. Lapadula è frenetico, entusiasta e ha la rabbia giusta per imporsi“.

GENNAIO. Con il cambio di proprietà ormai prossimo, il Milan potrebbe fare un grande mercato a gennaio. Ma il tecnico non ha intenzione di pensarci: “Non perdo energie per pensare a gennaio. Manca ancora il closing, penso al presente. Qui c’è massima fiducia e dobbiamo conquistare punti, i calciatori valgono molto e devono dimostrarlo. Serve convinzione“.

MODULO. In questi giorni si è parlato di una possibile alternativa al 4-3-3 a causa delle tante defezioni. Montella spiega:  “Non credo in un modulo perfetto e continuativo. Penso che ci voglia una base, noi dobbiamo lavorare sui principi di gioco, sugli accorgimenti. Stravolgere è rischioso“.

HONDA. Infine, Montella aggiorna la situazione su Keisuke Honda: “Fisicamente e mentalmente sta bene. Per ora gli sto preferendo Suso, ma ha caratteristiche importanti“.

 

Redazione MilanLive.it