Umberto Marino
Umberto Marino (foto atalanta.it)

MILAN NEWS – Rivoluzione nella dirigenza Milan; la notizia non è certo nuova, ma intanto fioccano i primi nomi per cercare di cambiare il management dalla testa ai piedi, anche per non lasciare troppa continuità rispetto alla gestione Fininvest. Il difficile compito di reperire i profili adatti spetta a Marco Fassone, che da giorni è al lavoro per trovare quei 2-3 manager di primo livello da inserire all’interno del club. Il primo, Massimiliano Mirabelli, ha già accettato l’ipotesi di diventare prossimo direttore sportivo milanista, dopo un periodo come semplice consulente.

Secondo La Repubblica il nuovo Milan starebbe sondando anche un’importante figura dirigenziale per sostituire il partente Umberto Gandini, che sarà il prossimo a.d. della Roma. Il ‘ministro degli esteri’ milanista potrebbe essere rimpiazzato dall’atalantino Umberto Marino, direttore generale d’esperienza della società bergamasca. Al Milan serve un personaggio del genere, che capisca di calcio ma anche di relazioni interne ed esterne per facilitare anche il compito di Fassone.

Ma Marino non è il solo manager sondato dal Milan: si parla di altri due scippi all’Inter da parte di Fassone, che dopo il d.s. Mirabelli è pronto a convincere anche Andrea Romeo, ex fischietto che da anni mantiene per il suo club i rapporti con il settore arbitrale, e la dottoressa Marianna Meccacci, direttrice marketing della società nerazzurra.

 

Redazione MilanLive.it