San Siro
San Siro (©Getty Images)

MILAN NEWS – Buone notizie per Milan e Inter in vista della stagione calcistica in corso. Ieri i rossoneri hanno testato personalmente l’erba di San Siro, dove oggi si giocherà la sfida contro l’Udinese valida per la terza giornata di campionato, e pare che il terreno abbia dato risposte ampiamente positive. Merito della rizollatura effettuata in settimana e resa necessaria da mesi di attività ‘estranee’ a quelle calcistiche che si sono svolte durante l’estate.

Con il campionato fermo infatti San Siro è meta di tantissimi spettatori per i concerti che vengono autorizzati dal Comune all’interno della ‘Scala del calcio’. Non proprio un toccasana per un terreno dove si dovrà successivamente giocare a pallone. Il campo era stato coperto con dei teloni, ma l’eccessiva presenza di copertura fa soffocare l’erba verde. La testimonianza arriva anche da Giovanni Castelli, agronomo della Lega Serie A ed esperto di manutenzione dei campi, che la Gazzetta dello Sport ha interpellato: “Se a San Siro si giocasse solo a pallone, non ci sarebbe mai bisogno di rizollare. Si tratta di prato naturale rinforzato senza supporto, sul quale vengono impiantati in verticale dei fili sintetici. La parte sintetica è pari a circa il 15% del totale“.

Qualche anno fa a San Siro si risolsero le polemiche sullo scarso mantenimento del prato proprio con l’innesto di una parte di erba sintetica, che anche in condizioni non proprio ideali aiuta a mantenere il mato erboso in uno stato più che sufficiente. Standard altissimi per lo stadio milanese, ora lo siano anche le due squadre di casa.

 

Redazione MilanLive.it